Classi 27 e 68S: Corsi di Studio in Scienze Naturali e in Conservazione della Natura
Info: scienze.naturali@biol.unipr.it      0521 905 683
 Manifesto magistrale 10-11 Logout
Manifesto 2010-11

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

 IN CONSERVAZIONE DELLA NATURA

 

LM60 – Classe delle Lauree Magistrali in Scienze della Natura

 

Nuovo ordinamento didattico di cui al D.M. 270/2004

 

Anno Accademico 2010-2011

 

 

 

DURATA ED ARTICOLAZIONE DEL CORSO DEGLI STUDI

Il Corso di Laurea Magistrale in Conservazione della Natura ha la durata di due anni articolati in quattro semestri. Esso comprende insegnamenti per 120 CFU (Crediti di Formazione Universitaria) che, sommati a quelli acquisiti nella laurea triennale, portano ad un totale di 300 CFU. Un CFU corrisponde a 25 ore ed è costituito da 8 ore di lezioni frontali e 17 ore di studio personale, oppure 16 ore di esercitazioni e dimostrazioni e 9 ore di studio individuale negli insegnamenti che prevedono tali attività pratiche. Ai fini del presente corso di laurea un CFU corrisponde a 8 ore di lezioni frontali, a 16 di esercitazioni in aula o in laboratorio, a 24 ore di esercitazioni in natura.

 

 

NORME DI AMMISSIONE

Per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. Non è ammessa l’iscrizione con debiti formativi. È possibile una pre-iscrizione da perfezionarsi entro l’11/01/2010 dopo il conseguimento della Laurea Triennale. L’accesso non è a numero programmato.

Per l’accesso è richiesto il possesso di requisiti curriculari e l’adeguatezza della personale preparazione verificata da una apposita Commissione nominata dal Consiglio di Corso di Laurea.

Per i requisiti curriculari occorre aver conseguito un numero di Crediti Formativi Universitari (CFU) documentato da certificato di Laurea o degli esami sostenuti; in particolare: non meno di 60 CFU dei quali almeno 6 CFU in ciascuno dei settori MAT, FIS, CHIM, BIO e GEO.

I laureati nella  classe L-27 Scienze e Tecnologie per l’ambiente e la natura sono ammessi senza integrazioni curriculari.

La personale preparazione sarà verificata da una Commissione nominata dal Consiglio di Corso di Laurea con eventuale successivo colloquio. Le date saranno indicate sul sito web del Corso di Laurea.

Nel caso in cui la preparazione dello studente non sia ritenuta adeguata, la Commissione indicherà le conoscenze e competenze per acquisire una preparazione appropriata.

 

 

ISCRIZIONE

I termini per la presentazione delle domande di immatricolazione, iscrizione agli anni successivi, passaggio e trasferimenti in arrivo da altri Corsi di Laurea sono stabiliti dal Manifesto Generale. È possibile l’iscrizione al 1° anno entro il 11 gennaio 2010, per cui la laurea triennale dovrà essere acquisita entro tale data. La documentazione e gli importi delle tasse necessari per l’immatricolazione, l’iscrizione agli anni successivi in corso e fuori corso, verranno definiti in base alla normativa vigente, in sede di definizione del Manifesto Generale.

 

 

Obiettivi formativi specifici

Il Corso di Laurea Magistrale in Conservazione della natura ha come obiettivo formativo specifico di fornire una solida preparazione culturale nell'analisi dell'ambiente naturale, in tutte le sue componenti biotiche ed abiotiche e nelle loro interazioni; padronanza del metodo scientifico di indagine e delle conoscenze necessarie per l'avviamento alla ricerca scientifica in ambito naturalistico; un'approfondita conoscenza delle moderne strumentazioni di rilevamento, delle tecniche statistiche e informatiche di analisi e di archiviazione dei dati; un'elevata preparazione scientifica ed operativa nelle discipline che caratterizzano la classe; un'avanzata conoscenza, in forma scritta e orale, di due lingue dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari; la capacità di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilità di progetti e strutture. Le attività formative sono organizzate affinché il laureato magistrale possa qualificarsi come esperto: - nella gestione e pianificazione ambientale e territoriale, con particolare riferimento alle problematiche di protezione ambientale, sia per quel che riguarda la gestione delle aree protette, sia per la valutazione degli impatti nella progettazione di opere sul territorio, con competenze su redazione delle analisi ambientali, contabilità ambientale, certificazione ambientale, etichettatura, sicurezza, gestione delle reti di monitoraggio, GIS ecc; - nelle problematiche in cui sia coinvolta la gestione della fauna e della flora, sia in fase di pianificazione che in fase esecutiva di campo; - nella comunicazione delle problematiche ambientali, proponendosi come interfaccia tra le istituzioni di ricerca e/o protezione sull'ambiente ed il mondo dei media; - negli aspetti della didattica nei sistemi naturali, sia per quel che riguarda l'insegnamento nelle scuole Medie inferiori e superiori, sia per la didattica ambientale sul territorio. Il percorso formativo prevede un insieme di corsi negli ambiti delle scienze della Vita e della Terra, otre che di corsi di tipo comunicativo e gestionale.

Non è prevista una articolazione in indirizzi, ma nell'ambito degli esami a scelta viene proposto un ventaglio di corsi complementari integrati, per completare le conoscenze relativa agli aspetti ambientali, etologici e faunistici. Ai fini indicati e in relazione a obiettivi specifici, possono essere previste anche attività esterne come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi nazionali e internazionali.

 

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

I laureati magistrali in Conservazione della Natura nella classe LM-60 hanno prospettive di impiego nei settori sia privato che pubblico con mansioni professionali su pianificazione territoriale in ambito di aree protette, su analisi, valutazione e gestione dei sistemi ambientali e competenze specifiche in cartografia ambientale e sistemi informativi geografici, trattamento dati ambientali e misure ambientali integrate, valutazione dell'inquinamento, pianificazione in ambito di gestione faunistica, sistemi di gestione e certificazione ambientale, VIA, VAS e supporto ambientale alla pianificazione territoriale. Gli sbocchi professionali sono negli Enti Parco e nei settori Parco delle amministrazioni locali, nei servizi ambientali degli Enti e delle Amministrazioni Pubbliche (ARPA, AUSL, servizi tecnici regionali e provinciali, ecc.); in studi professionali e società di progettazione e pianificazione territoriale, di certificazione e di analisi ambientale; in società e imprese produttrici di beni e servizi; nella didattica delle scienze, sia come guida/accompagnatore naturalistico, sia nell'insegnamento nella scuola media e superiore; nella ricerca in ambito naturalistico, sia nell' Università che negli Enti di ricerca pubblici e/o privati

 

ORDINAMENTO DIDATTICO

Il Corso di laurea in Conservazione della natura si articola in 12 esami, compresi i corsi a scelta, tirocinio e prova finale (tesi di laurea). Per l’anno accademico 2010-2011 è attivato il solo secondo anno.

 

II anno

INSEGNAMENTO

SSD

semestre

CFU

N. ESAMI

Laboratorio di modellistica ambientale

Mat/05-Agr/01-Bio/07

1

6

1

Ecologia del paesaggio

Bio/07-Icar/20

1

6

1

Gestione della Natura e delle sue risorse

Ius/10-Bio/07-Fis/07

2

9

1

Corso libero

 

1,2

12

1

Tirocino

 

 

3

 

Prova Finale

 

 

30

 

Totale

 

 

66

12

 

 

PERCORSI FORMATIVI DIFFERENZIATI (“CORSI INTEGRATI” E “CORSI A SCELTA”)

Il corso di laurea in Conservazione della Natura non prevede indirizzi. Tuttavia nell’ambito dei corsi a scelta libera (24 CFU) il corso di laurea propone l’attivazione di corsi integrati, organizzati in modo da ottimizzare il percorso formativo, e finalizzati all’approfondimento delle conoscenze su tematiche specifiche, strettamente connesse a filoni di ricerca sviluppati presso la sede. Lo studente può scegliere uno o due corsi integrati negli esami a scelta, oppure scegliere i corsi a scelta tra quanti attivati nell’ateneo, in modo coerente con il piano di studi. Per la scelta, che deve essere effettuata presentando un piano di studi al Consiglio Unificato di Scienze Naturali entro l’inizio dell’anno accademico durante il quale si intende seguire i corsi a scelta e comunque non oltre il 1 ottobre 2010, è opportuno che lo Studente consulti i Docenti. Per l’anno accademico 2010-2011 è attivato il corso integrato Comportamento animale.

 

CORSO INTEGRATO A SCELTA

INSEGNAMENTO

SSD

semestre

CFU

Comportamento animale (etoecologia e sociobiologia)

Bio/05

1

6

Comportamento animale (etologia applicata)

Bio/05

1,2

3

Comportamento animale (metodologie etologiche)

Bio/05

2

3

 

ALTRI CORSI A SCELTA

INSEGNAMENTO

SSD

semestre

CFU

Laboratorio di Geopedologia

Agr/14

2

3

Autoecologia e sistematica delle piante terrestri

Bio/01

1

3

Fisiologia vegetale

Bio/04

1

3

Zoologia Evolutiva

Bio/05

2

3

Biologia del suolo

Bio/05

2

3

Museologia naturalistica

Bio/05

1

3

Idrobiologia

Bio/07

1

3

Ecologia delle acque interne

Bio/07

2

3

Ecotossicologia

Bio/07

1,2

6

Planctologia

Bio/07

1,2

3

Depurazione Biologica

Bio/07

1,2

3

Elementi di ecologia vegetale

Bio/07

1,2

3

Elettrofisiologia

Bio/09

2

3

Fisiologia ambientale

Bio/09

2

3

Mutagenesi Ambientale

Bio/18

2

3

Chimica ambientale

Chim/06

1,2

3

Metodologie Gis e valutazione rischi geologici

Geo/03-Geo/07

2

3

Geologia ambientale

Geo/04

1,2

3

Applicazioni mineralogiche

Geo/06

2

6

Telerilevamento I

Geo/10

1,2

3

Metodi e applicazioni del telerilevamento

Geo/10

2

3

Biologia marina

Bio/05

2

3

Zoocenosi e protezione della fauna

Bio/05

2

3

Sistematica e tassonomia biomolecolare

Bio/05

2

3

Gestione e conservazione della fauna

Bio/05

2

3

Metodi e applicazioni del telerilevamento

Geo/10

2

3

Etoecologia

Bio/05

1

3

Sociobiologia

Bio/05

1

3

Etologia applicata

Bio/05

2

3

Metodologie etologiche

Bio/05

2

3

 

 

ATTIVITÁ DIDATTICHE PROFESSIONALIZZANTI

Lo Studente, oltre agli insegnamenti previsti, deve svolgere attività di tirocinio curricolare, per un totale di 3 CFU presso Parchi naturali, Musei, Aziende, Enti pubblici e privati, strutture didattiche e scientifiche dell’Università di Parma. I tirocini sono attivati nell’ambito di convenzioni stipulate dall’Università di Parma. Il tirocinio si svolge sotto la guida di un tutor, docente del CU di Scienze Naturali; per tutti gli aspetti organizzativi e didattici legati all’attività di tirocinio, studenti e tutor si devono rivolgere al Referente per i tirocini curricolari nominato dal Consiglio Unificato di Scienze Naturali.

 

PROVA FINALE

Per essere ammesso alla prova finale per il conseguimento della laurea specialistica, lo Studente deve aver superato gli insegnamenti previsti dall’ordinamento didattico e superato i relativi colloqui o esami per un totale di 90 CFU. La prova finale consiste nella elaborazione di una tesi sperimentale, che può essere legata all’orientamento scelto e all’attività di tirocinio, sotto la guida di un relatore, docente della Facoltà di Scienze MM FF NN, con un impegno corrispondente a 30 crediti e sviluppata presso un Dipartimento, Istituto o Laboratorio di Ricerca, Museo naturalistico, Parco naturale (o altra area protetta) o strutture similari.

 

 

NORME TRANSITORIE

Per l’anno accademico 2010-2011 non sono più attivati corsi secondo l’ordinamento previgente. Il corso di Biodemografia sostituirà in via transitoria il corso di Antropologia, qualora lo stesso esame sia già stato sostenuto nella laurea triennale.

 

Sono inoltre stati attivati, unicamente per gli iscritti all’ordinamento previgente (LS68) gli orientamenti: Conservazione della fauna, Comunicazione e divulgazione naturalistica, Monitoraggio del territorio e rischi geologici, Etologia.

 

 

INIZIO DELLE LEZIONI E CALENDARIO DELLE SESSIONI DI ESAME

Le lezioni del primo semestre inizieranno il 4/10/2010. Il primo semestre terminerà il 31/01/2011. Il secondo semestre inizierà il 1/03/2011 e terminerà il 26/06/2011.

Le sessioni di esami si svolgeranno esclusivamente al termine dei semestri col seguente calendario.

Primo semestre: prima sessione Febbraio, seconda sessione Luglio, terza sessione Settembre.

Secondo semestre: prima sessione Luglio, seconda sessione Settembre, terza sessione Febbraio.

 


Ultimo aggiornamento: 25/11/2010 17:30
HOMEPS